DOLP'S STUDIO Forlì - BATANI SELECT HOTEL Milano Marittima

2a EDIZIONE
PREMIO INTERNAZIONALE
CINQUE STELLE AL GIORNALISMO
PALACE HOTEL Milano Marittima 25 aprile 2007

2a EDIZIONE 2007
2007

“CINQUE STELLE PER IL GIORNALISMO”: UNA SECONDA EDIZIONE CON GRANDI NOMI

Altri cinque professionisti dell’informazione entrano di diritto nell’enclave culturale, sorta l’anno scorso a Milano Marittima a seguito del premio internazionale. Un’efficace intuizione della Select Hotels di Antonio Batani che ha compreso come la cultura sia un grande volano che muove tutte le iniziative, compreso il turismo.
Nella geopolitica, una “enclave” corrisponde ad una parte di territorio all'interno di una giurisdizione, che appartiene, a tutti gli effetti, ad un altro stato. Estendendo il concetto in senso lato, il termine "enclave letteraria" viene spesso utilizzato come sinonimo di “isola dove la cultura è dominante”. Ebbene a Milano Marittima, città divenuta famosa, in Italia e all’estero, per il turismo e le offerte di pregio ad esso collegate, è sorta, già dallo scorso anno, per merito del premio internazionale “Cinque stelle per il giornalismo” un’enclave, un’isola culturale, che annovera fra i suoi membri qualificati professionisti del mondo della comunicazione: Enrico Castelli, del Tg1 e vicedirettore RAI; Vittorio Feltri, direttore di “Libero”; Giancarlo Mazzuca direttore “QN” (Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione); Ulrich Ritter della radio Tv tedesca “Deutsche Welle”, Giovanni Scipioni direttore de “I Viaggi di Repubblica”; Franco Abruzzo presidente Ordine Nazionale Giornalisti della Lombardia (Premio all’Etica Professionale). Una tradizione che si è ripetuta anche quest’anno con la seconda edizione del premio e che vuole ribadire, ancora una volta, il valore della comunicazione. Di qui il riconoscimento a quegli operatori dell’informazione che si sono distinti nel loro lavoro e che hanno contribuito alla diffusione e conoscenza delle eccellenze economico sociali che sostengono lo sviluppo del nostro Paese. Il premio internazionale “Cinque stelle per il giornalismo”  è divenuto, quindi, un appuntamento importante, perché coinvolge la totalità dell’informazione e perché coloro che ricevono il riconoscimento, oltre ad essere ai massimi livelli nel mondo del giornalismo, sono professionisti che sanno aggiungere, sempre, qualche cosa di personale al proprio lavoro. Puntare a superare l’ovvio e lo scontato, cercare nuove forme di comunicazione in grado di oltrepassare i limiti del già fatto, sono peculiarità che contraddistinguono gli uomini che alla cultura offrono un contributo rilevante. E la Select Hotels, la catena alberghiera di Antonio Batani che organizza il premio, ha compreso come la cultura sia una risorsa che ben si affianca al turismo, peculiarità dominante di Milano Marittima, oltrepassandone, però, i confini, per aprirsi alle vocazioni tipiche del territorio, puntando, nel contempo, all’Europa. Di qui la decisione di assegnare un riconoscimento ad un giornalista straniero.
Anche quest’anno il premio gode del patrocinio dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti  e la giuria, che ha selezionato i nominativi, è presieduta dal presidente Lorenzo Del Boca, affiancato, tra gli altri, da Pino Belleri, direttore di “Oggi”, Ruben Razzante docente all’Università Cattolica di Milano e Antonio Batani titolare della Select Hotels.  



Nel vasto novero dei professionisti presi in considerazione sono stati scelti cinque giornalisti, cui assegnare i riconoscimenti:
Michele Cucuzza - conduttore de “La vita in diretta” su RAI 1
Toni Capuozzo - inviato del Tg5
Paolo Ermini – coordinatore editoriale Rcs - “Corriere della Sera”
Vittorio Roidi – giornalista della Rai e segretario Ordine nazionale Giornalisti
Helmut Herles – della General Hanzeiger
A condurre la serata è stato chiamato Massimo Giletti, affiancato da Barbara Chiappini. Non poteva mancare, durante la serata, un “affettuoso” bentornato, sugli schermi Rai, a Enzo Biagi, indiscusso maestro del giornalismo. Attraverso un collegamento web cam il “direttore” avrà l’opportunità di dialogare con Pino Belleri, alla guida del settimanale “Oggi”, che ricorderà le prime esperienze dell’allora giovanissimo Biagi impegnato, proprio, in uno dei suoi primissimi articoli, a parlare della Riviera Romagnola. La serata di gala verrà ulteriormente impreziosita dalla sfilata di gioielli organizzata dalla Maison di Carlo Bartorelli. Sarà l’occasione per veder sfilare una decina di modelle che sfoggeranno gli eleganti e raffinati pezzi unici della collezione primavera estate della prestigiosa Maison, che ha negozi a Riccione, Pesaro e Milano Marittima. A sottolineare l’importanza che l’iniziativa riveste per l’intera realtà provinciale è la collaborazione instaurata con la Banca Popolare di Ravenna, che ha deciso di entrare in partnership nella organizzazione del premio. Una istituto di credito nato sul territorio, per il territorio che ha ben compreso l’importanza di essere vicino agli imprenditori e alle iniziative che nascono con lo scopo di promuovere le eccellenze del comprensorio in cui opera e del turismo.


QN Il giorno Il resto del carlino La nazione